Around the world

Grande dispiegamento dei pirati domenica 23 luglio, questa volta distribuiti su due continenti! La bandiera Black Bart è stata tenuta in alto soprattutto dalle ragazze che, come sempre, non solo si divertono ma fanno anche collezione di medaglie.

Allo sprint di Cernobbio Vittoria Mazzieri ha trovato finalmente il primo posto tanto cercato in questa stagione, conquistando la categoria M1 mentre all’olimpico del Brasimone è stata Serena Gramellini a salire sul podio, terza della S3. In gara con lei anche Giacomo Moschini, Giuseppe Terzi e Simone Spaggiari, tutti al traguardo.

Nel frattempo all’Ironman Francia Giorgia Zanetta dava vita a una epica giornata, iniziata alle 06:30 del mattino. Uscita 87° assoluta e 12° di categoria dai 3,8 km di nuoto si è lanciata in una frazione ciclismo pazzesca, sfruttando le sue doti di scalatrice lungo i 2300 m di salita di uno degli ironman più duri. Una rincorsa che l’ha vista risalire fino al 25° posto assoluto, 5° di categoria una volta rientrata nella zona cambio di Nizza, posizione mantenuta fino al traguardo dopo 42 km di corsa sotto il cocente sole in un durissimo percorso a bastone sulla Promenade des Angleis e dopo una battaglia senza respiro con le inseguite e le inseguitrici con cui ci sono stati un paio di sorpassi e controsorpassi.

E se la domenica era già stata lunghissima le emozioni ancora non erano finite perché a Lake Placid, negli Stati Uniti, Michele Tibaldi faceva il suo debutto da Ironman in un’altra gara molto dura chiusa a notte fonda (orario di Parma) con uno spettacolare 11h’09’, 13° posto di categoria e 218° assoluto (su 2200 al traguardo).

Leave a Reply